TROFEO '13

16-11-2013 Laghi del Rosario


Il Trofeo 2013 si tiene presso i Laghetti del Rosario in quel di Bologna. I contatti e la prenotazione sono gestiti da Davide che fa in modo che il lago dei lucci sia riservato solo per noi.


Quel delinquente del Saccaggio, un paio di settimane prima, va in avant-scoperta e fa secchi 4 lucciotti prendendo possesso degli angoli migliori...
Arriva la data fatidica, il 16-11 e, come da accordi, di buon ora, ci troviamo per la partenza. Da subito ci facciamo compatire e veniamo a smentire l'accordo iniziale sul ritrovo e ci troviamo con 24 macchine al casello. Il buon Bosisio, infatti, fa un po' di pasticcio e prende in contropiede il presidente depistando il ritrovo. Nella fretta del passaggio di auto Sacchetti si dimentica il Trofeo in macchina. Dopo un po' di comiche per decidere gli equipaggi partiamo con questa "conformazione":
  • Auto 1: Dalai, Saccaggi, Gonzo e Nocciolina
  • Auto 2: Davide, Matteo e Giovanni (new entry amico di Davide)
  • Auto 3: Fazzuoli e Giulio
  • Auto 4: Ricky ed Emilio
Usciamo dall'autostrada e nell'attesa di indicazioni sbaglio strada non uscendo per la Fiera, da ricordare la carica che il buon Emilio, all'arrivo ai laghetti, riserva per il nostro Presidente.

In seguito esce l'informazione che il Presidente si è anche dimenticato il Trofeo a Reggio in macchina e qui "la folla" chiede la decadenza dalla massima carica del Team...

Carica del Saccaggio per dimenticanza Trofeo


Decadenza da Presidente!



Raggiungiamo il laghetto e, dopo aver aperto diversi cancelli, iniziamo a tirar fuori la roba, tutti in rispetto delle severe regole del posto che impongono l'utilizzo dell'amo singolo. Il Saccaggio FT fa vedere la stoffa e la correttezza che da sempre lo contraddistingue...vero!!!... ;-]]

Giro di pochi lanci e risuona l'eco del "Ah ghè dàl Regoli", è  Davide che, posizionato sul lato sinistro, con la solita Topina Miura's Mouse fa secco un 74 cm.








Dopo la misurazione e le foto di rito proseguiamo nella pesca. Il bombardamento è pesante, considerate 11 persone che lanciano a manetta degli artificiali in un lago non troppo esteso. Diversi di noi pasturano un po' lasciando sul fondo cavetti ed artificiali e qui le madonne si sprecano!

Verso le 10.00 l'amico di Davide con lo spoon della Rapala replica catturando un luccio +o - identico al precedente, peccato che sul più bello si slama lasciando Giovanni un po' sbigottito.



Poco più tardi è la volta dell'altro gemellino che si esibisce nella sua specialità: "Il colpo Guatteo", con un pesciolino di gomma prende il più bel pranzo che abbiamo mai visto dal vivo, sembrava un quadrato, tozzo, corto e con una crapa enorme. Nella foto ho messo la mano a fianco per dare l'idea del boccalone...



Da lì in poi la mattina prosegue un po' fiacca se non per l'arrivo di Marino, a compagnato da Gianni, e lo show del Saccaggio; quest'ultimo per recuperare una topina non esita ad immergersi nel lago fino "alla borsa". Di seguito i video che mostrano l'accaduto...

Recupero della Topa - parte 1


Recupero della Topa - Parte 2


Da ricordare il gesto di buona volontà del Gonzo che supporta ed assiste il presidente per tutta l'avventura di recupero. Al termine della quale il Gonzaga pretende però una promessa solenne: il Saccaggio, da lì in avanti, non potrà più nominare la faccenda del Siluro perso in PO. Affare fatto ed i due si abbracciano in una accordo che vedremo se avrà del seguito...


Da adesso non puoi più nominare la storia del Siluro


Il gruppo prosegue la pesca fino ad ora di pranzo concludendo l'avventura mattutina con 2 lucci ed un branzo; alle 12.30 tutti a tavola e qui il gruppo esprime il meglio di sè stesso.

Il cibo non è eccezionale ma ci riempiamo ugualmente la pancia con 2 primi seguiti da tigelle e gnocco fritto. Durante il pasto di discute della possibile metà del prossimo anno e di quello che potrebbe essere la spedizione '14 in Lapponia; strappiamo da Marino un paio di promesse sulle escursioni:
  1. lago privato di lycksele, dove un paio di anni prima aveva girato il video con Ciarrocca
  2. lago dei salmerini, dove potremo fare le nostre prime esperienze da moschisti in una location di tutto rispetto
Prima di dolce e caffè improvvisiamo una piccola premiazione dove il buon Rota si presta per gli onori di casa; in assenza del trofeo rispolveriamo il quadretto nel cui retro abbiamo deciso di tracciare i vincitori delle varie edizioni del Trofeo. 




Come da tradizione questo cimelio sarà detenuto per un anno e riconsegnato al successivo vincitore. Il buon Achille avrà a casa l'originale "mucca con cacca" per la stagione 2013-2014 ;-]]



Terminiamo il pranzo ed il gruppo decide di proseguire nella pesca, il gruppo si divide in due tronconi, chi decide di ritornare ad insidiare i nostri amici esocidi e chi preferisce optare per il laghetto delle trote.
Il sottoscritto fa parte di quest'ultima cerchia e finalmente riesce a sbiancarsi prendendo diversi esemplari, qui possiamo spenderci in un apprezzamento per i gestori, i pesci erano di taglia e veramente combattivi; facendoci molto piacere Marino e Gianni decidono di accompagnarci e di trascorrere altro tempo con noi.

Verso le 16.30 ci riuniamo a bar dove ci aggiorniamo reciprocamente sull'accaduto, qui Giovanni ci racconta del secondo luccio, preso sempre con lo spoon.

Non ci resta che incamminarci sulla strada del ritorno con appuntamento all'uscita del Casello di Reggio Emilia, qui avremo il secondo tempo della premiazione sullo sfondo dei ponti di Calatrava.


Dopo il torpore del viaggio, alcuni di noi si erano già addormentati lasciandosi andare in piccole ronfatine, ritroviamo il buon umore con la consegna del Trofeo nelle mani di Davide.


Bellissima la svista del tipo che ha preparato la coppa, forse era destino o forse l'essenza del nostro gruppo ha portato il cesellatore a consegnarci una targa con un macroscopico errore di ortografia; in perfetta aderenza con il livello qualitativo del nostro inglese il tipo ha aggiunto una "H" di troppo trasformandoci in un "FHISHING TEAM" ;-]]]

FHISHING TEAM - Il Team Maccheronico


La serata si chiude in bellezza ritrovando il calore delle nostre famiglie ed il meritato riposo. Per quest'anno è andata!

Comments